• Gio. Dic 8th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Meta: una previsione sbagliata di Mark Zuckeberg provoca 11.000 licenziamenti

Condividi:

Meta sta licenziando 11.000 persone, ovvero il 13% della sua forza lavoro. Lo ha annunciato Mark Zuckerberg in un messaggio ai dipendenti reso pubblico tramite comunicato stampa. Ricorda che questo licenziamento di massa era previsto.

L’imprenditore, che ha recentemente presentato l’ambizioso Meta Quest Pro, afferma di voler “prendersi la responsabilità delle sue decisioni e del modo in cui ci siamo arrivati”. “ So che è difficile per tutti e sono particolarmente dispiaciuto per le persone colpite”, ha detto.

“Mi sono sbagliato”

Nel suo messaggio, Mark Zuckerberg fornisce alcune spiegazioni.

All’inizio del Covid, il mondo si è rapidamente rivolto a Internet e l’ascesa dell’e-commerce ha portato a una crescita dei ricavi smisurata. Molte persone avevano previsto che sarebbe stata un’accelerazione permanente che sarebbe continuata anche dopo la fine della pandemia. Ho fatto lo stesso e così ho deciso di aumentare significativamente i nostri investimenti. Purtroppo le cose non sono andate come avevo previsto. Non solo l’e-commerce è tornato alle tendenze precedenti, ma la recessione macroeconomica, l’aumento della concorrenza e la perdita di pubblicità hanno fatto sì che le nostre entrate fossero molto più basse di quanto avessi previsto. Ho sbagliato e me ne assumo la responsabilità.

Il boss di Meta spiega quindi di voler concentrare gli sforzi del suo gruppo sulle attività di massima priorità, in particolare intorno all’intelligenza artificiale, alla pubblicità e alla visione a lungo termine del metaverso (chiamato metaverse dalla compagnia).

Descrive inoltre alcune azioni intraprese per limitare le spese dell’azienda, ma precisa che ciò non è bastato e che si è dovuto rassegnare a licenziare 11.000 persone.

Un supporto agli ex-dipendenti

La casa madre di Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger assicura inoltre che adotterà le misure necessarie per fornire tutte le informazioni necessarie ai dipendenti interessati.

Per dare un’idea, Mark Zuckerberg fornisce alcuni dettagli su questo processo di licenziamento di Meta negli Stati Uniti. Promette quindi il trattamento di fine rapporto (almeno 16 settimane di stipendio), il rimborso del congedo retribuito non goduto, la copertura delle spese sanitarie (6 mesi), il sostegno di tre mesi per trovare lavoro o anche l’assistenza amministrativa ai lavoratori immigrati che necessitano di visto.

Infine, Mark Zuckerberg si dice “grato” a coloro che lasciano l’azienda “per tutto ciò che hanno fatto per portare avanti la nostra missione”.

L’articolo Meta: una previsione sbagliata di Mark Zuckeberg provoca 11.000 licenziamenti sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy