• Mar. Nov 29th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Connessione ad Internet per la propria casa: come sceglierla?

Condividi:

Quando si ha la necessità di sottoscrivere un contratto per avere una connessione ad Internet di tipo fisso, è necessario muoversi con la dovuta accortezza, sia per risparmiare che per potersi garantire il miglior servizio possibile.

Quali possono essere, dunque, delle indicazioni preziose per chi deve soddisfare un bisogno di questo tipo? Andiamo subito a scoprirlo, fornendo chiarimenti utili anche a chi non ha nessuna competenza nel settore.

Avere un quadro chiaro delle diverse tipologie di connessione

Bisogna anzitutto premettere che le tipologie di connessione ad Internet non sono tutte uguali.

Oggi, per quel che riguarda le utenze fisse, le alternative sono fondamentalmente 3: la linea ADSL, la fibra ottica FTTC e la fibra ottica FTTH, andiamo a scoprirle nel dettaglio.

La linea ADSL, che pure ha rappresentato un grande progresso in un passato non lontano, oggi è l’alternativa meno performante.

Essa si fonda infatti sulla connettività effettuata tramite cavi in rame, i cosiddetti “doppini”, grazie a cui i dati possono viaggiare velocemente, ma non alla medesima velocità della fibra ottica.

La fibra ottica si basa sull’impiego di materiali vetrosi e polimerici i quali assicurano in tutti i casi delle performance di alto livello, senz’altro migliori rispetto all’ADSL.

Nella fibra ottica FTTC, acronimo di Fiber to The Cabinet, i cavi in fibra raggiungono il “cabinet” più vicino all’abitazione, mentre in quella FTTH, ovvero Fiber to The Home, essi raggiungono direttamente l’abitazione, quindi anche l’ultimo tratto del collegamento è eseguito con cavi in fibra e ciò assicura delle performance leggermente superiori.

Verificare la disponibilità di connessione per la propria casa

La possibilità di ottenere un determinato tipo di connessione nella propria abitazione non dipende esclusivamente dal tipo di contratto che viene sottoscritto, ma è legata anche alla presenza di infrastrutture nella zona.

Per verificare che tipo di connessione è possibile ottenere nella propria abitazione è sufficiente una semplice ricerca su Internet: i siti Internet ufficiali dei vari fornitori offrono tale opportunità per quel che riguarda i loro servizi, ad ogni modo inserendo in Google chiavi di ricerca come “verifica fibra ottica” si possono trovare tanti siti web che specificano, in modo del tutto gratuito, se nella propria zona è disponibile o meno la connessione in fibra ottica, che è ovviamente la più ambita.

Si può comunque affermare che oggi potersi procurare un connessione in fibra ottica è molto semplice, dal momento che le relative infrastrutture coprono quasi l’intero territorio nazionale.

Comparare le diverse offerte

Una volta scoperto che tipo di connettività è disponibile nella propria zona, è possibile orientarsi verso la proposta che si reputa più vantaggiosa in relazione alle proprie esigenze.

Il libero mercato, infatti, è ovviamente valido anche nel mondo dei servizi Internet, di conseguenza può essere senz’altro un’ottima idea quella di far ricorso a un comparatore tariffe come www.salvaconto.it, che tratta appunto anche questo tipo di prodotti, per trovare le proposte più valide in maniera efficace e rapida, con un semplice click.

Se lo si desidera, l’acquisto del servizio può essere effettuato online in maniera altrettanto agevolmente.

L’articolo Connessione ad Internet per la propria casa: come sceglierla? sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy
Available for Amazon Prime