0 00 9 minuti 7 mesi 11

OPPO Reno10 Pro continua la storia della gamma Reno che, nella gamma del produttore cinese strizza l’occhio allo stile, al design, ai colori, senza dimenticare uno degli aspetti più importanti nella scelta di uno smartphone moderno: la fotografia.

OPPO Reno10 Pro si presenta infatti con un design sottile e leggero con un corpo curvato in 3D, disponibile nelle colorazioni Glossy Purple e Silvery Grey. Ci sono un display OLED da 6,7 pollici, con risoluzione Full HD+, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e supporto per 1 miliardo di colori, il chipset Snapdragon 778G 5G, 12 GB di Ram e 256 GB di memoria UFS 3.1 e un pacchetto fotocamere che comprende un triplo obiettivo da 50+8+32 Megapixel con sensori wide, ultrawide e tele con zoom 2X ottico. Ad animare il telefono c’è Android 13 con la tradizionale Color Os 13.1.

Design

Come sempre a qualcuno piacciono gli smartphone con il corpo piatto, altri preferiscono forme incurvate. Su Reno10 Pro il produttore ha scelto la seconda opzione, con una curvatura 3D che offre un’ottima impugnabilità e rende il telefono sottile e maneggevole. La superficie e la scocca posteriore sono meno “scivolose” di quelle vista lo scorso anno su Reno 8 Pro, un telefono indubbiamente bello, stiloso, ma un po’ troppo prono allo scivolamento, anche su superfici piane.

Sul retro è stata impiegata una tecnica di fusione per creare un design bicolore intorno alla fotocamera, utilizzando materiali in vetro e metallo. Quasi impossibile lasciare le impronte sulla scocca.

Anche il design dell’area dedicata alle fotocamere ci è piaciuto molto.

Il dispositivo misura 163 x 74 x 7,7 mm e pesa 186 grammi mentre la screen-to-body ratio è del 93%, con un bordo inferiore di 2,32 mm e i bordi di sinistra e destra di soli 1,57 mm. Bello, tascabile e mai troppo pesante.

Il display di Reno10 Pro

Il display offre una diagonale da 6,7 pollici con una risoluzione Full-HD+ di 1.240 x 2.772 pixel che si traduce in una densità di 451 ppi. La luminosità di picco è invece di 950 nits, nella media della fascia di questo dispositivo. Permette comunque una buona leggibilità anche quando lo schermo è colpito dalla luce. Il refresh rate è di 120 Hz e, in più, c’è la protezione Gorilla Glass 5.

Come detto in apertura OPPO ha scelto di proporre un display curvo, una soluzione per noi sinonimo di eleganza.

Sotto al display c’è il lettore delle impronte digitali, ben funzionante e veloce.

L’hardware di OPPO Reno10 Pro

Oppo Reno10 Pro è mosso dal processore Qualcomm Snapdragon 778G, un octa core prodotto con tecnologia a 6 nanometri. Spicca il fatto che OPPO abbia deciso di integrare il Mediatek Dimensity 8200 (a 4nm) sulla versione base della gamma e, invece, una Cpu con un po’ di mesi sulle spalle sul dispositivo di punta. La ragione è presto detta: si tratta di un processore super collaudato, particolarmente parco nei consumi che permette al telefono di integrare una batteria da 4.600 mAh (contro i 5.000 mAh del modello Reno10) e mantenersi sottile, leggero e assicurare nel contempo una buona autonomia. Il telefono resta sempre reattivo e brillante.

Manca, rispetto a Reno8 Pro 5G, la NPU MariSilicon X, preposta alla gestione del reparto imaging che proprio sulla linea Reno dello scorso anno aveva fatto il suo esordio. Una scelta che, come vedremo, impatta sulla discesa del prezzo.

Lo smartphone ha 12 GB di Ram (tanti per questa fascia di mercato) e 256 GB di spazio di archiviazione, ma permette di allocare Ram aggiuntiva (prendendola dalla memoria di archiviazione) per potenziare il telefono nel caso di bisogno (si possono raggiungere fino a 16GB di Ram).

UI Experience

Reno10 Pro è animato dall’interfaccia Color OS 13.1 che gira su Android 13, che si può considerare ormai giunta a completa maturazione. Bella dal punto di vista estetico (e mai eccessiva) e ricca da quello dei contenuti. Tante infatti le opzioni di personalizzazione (come comoda la sidebar, che può essere spostata all’interno dello schermo), lo split screen e le scorciatoie rapide.

Il sistema scorre sempre veloce e fluido senza alcuna esitazione.

Importante sottolineare come OPPO assicuri due major update e quattro anni di patch di sicurezza agli utenti che acquisteranno questo dispositivo.

La fotocamera di Reno10 Pro

OPPO Reno10 Pro dispone di una fotocamera con tre obiettivi: il principale è da 50 Megapixel f/1.8, con sensore Sony IMX890 (stabilizzato otticamente), abbinato a un’ottica da 8 Megapixel ultra grandangolare f/2.2 con sensore Sony IMX355 e – questa la realte novità – a un tele da 32 Megapixel f/2.8 con sensore Sony IMX709, zoom ottico 2X e digitale fino a 20x. Quest’ultima ottica (che mancava sul modello dello scorso anno) è stata appositamente finalizzata per la ritrattistica e i risultati si rivelano di ottimo livello. Quando si scatta in modalità ritratto c’è la possibilità di variare l’apertura da 1.6 a 1.4 come ci fosse un diaframma vero, così da gestire al meglio profondità ed effetto bokeh.

Buoni anche gli scatti della camera principale, che se la cava molto bene anche di notte, con o senza l’ausilio dell’apposita modalità.

Si girano video in 4K a 30 frame al secondo, con una stabilizzazione che tuttavia non aiuta particolarmente in situazioni di ripresa dinamica.

Ci è piaciuta invece la selfie cam, che utilizza un sensore da 32 Megapixel, f/2.4 (Sony IMX709) con autofocus e restituisce scatti luminosi, brillanti e ben incisi. I selfie si avvalgono di un’ampia gamma dinamica e di una buona nitidezza. La lunghezza focale equivalente a 21 mm, inoltre, consente di inserire più persone nell’inquadratura senza fatica.

In questa buonissima architettura, a soffrire è soprattutto l’ultrawide, a causa della sua minore risoluzione e dell’inferiore luminosità che la porta ad incamerare un po’ troppo rumore digitale.

L’audio dello smartphone

Le conversazioni sono sempre state caratterizzate da un buon audio e prive di qualsivoglia eco o rimbalzo metallico della voce. Un po’ meno brillanti le prestazioni di Reno10 Pro in viva voce, poiché il telefono è dotato di speaker mono.

Batteria

La batteria da 4.600 mAh potrebbe sembrare di taglio un po’ piccolo per uno smartphone di tali potenzialità. Ma qui entra in gioco il processore Snapdragon 778G che assicura un’eccellente gestione dei consumi e, soprattutto, non scalda mai. Si arriva sempre a sera senza dover porre particolari attenzioni all’utilizzo dello smartphone. Se proprio non bastasse, c’è la ricarica SUPERVOOC da 80W che consente di ricaricare la batteria al 100% in meno di 30 minuti. Inoltre, grazie al Battery Health Engine, il dispositivo è destinato a mantenere fino all’80% della sua capacità originaria anche dopo 1.600 cicli di carica completa, il doppio dello standard del settore (800 cicli).

Gli Awards di Cellulare Magazine

Oppo Reno10 Pro si aggiudica due Awards di Cellulare Magazine: il Design Award premia le forme incurvate, i materiali utilizzati, la buona manifattura del dispositivo e, non ultimo, la lavorazione della cover che lo rende saldamente impugnabile oltre che piacevole al tatto e alla vista. Il Photo Award è invece un riconoscimento complessivo per tutto il pacchetto fotocamere dello smartphone, con una particolare menzione di merito per il tele da 32 Megapixel, che permette di scattare ritratti nettamente superiori alla media della fascia in cui si inserisce il telefono.

Il giudizio di Cellulare Magazine: OPPO Reno10 Pro

Oppo Reno10 Pro è uno smartphone piacevole da usare nel quotidiano, dalle forme eleganti e ideale per chi ha la passione della fotografia, grazie a una tripla configurazione di obiettivi particolarmente versatile. L’interfaccia di OPPO è ormai una sicurezza, così come la ricarica SUPERVOOC. Come sempre, nel giudizio finale non si può non guardare al prezzo, e qui il nostro parere è molto chiaro: Reno10 Pro costa meno (circa 150 euro in meno) di Reno8 Pro anche senza promozioni. Con le promo – ricchissime – il prezzo diventa ancora più conveniente, uno dei più convenienti oggi in questa fascia. Inutile dire che la proposta di mercato è più che allettante per uno smartphone dalla buona dotazione tecnologica e con alcune chicche che non si trovano tutti i giorni su modelli di questa fascia.

PRO

Look elegante, ottimi materiali
Interfaccia utente fluida e ricca di funzioni
Ricarica rapida da 80W
Fotocamera versatile con tele per ritrattistica

CONTRO

Video poco stabilizzati
Non c’è il jack da 3,5mm
La memoria non è espandibile
Speaker audio mono

7,6
Voto Finale

OPPO Reno10 Pro Smartphone 5G, AI Tripla Fotocamera 50+32+8MP, Selfie 32MP, Display 6.7 Vedere l’immagine più grande
Ulteriori ImmaginiImg - B0C8212MSL Img - B0C8212MSL Img - B0C8212MSL Img - B0C8212MSL Img - B0C8212MSL

OPPO Reno10 Pro Smartphone 5G, AI Tripla Fotocamera 50+32+8MP, Selfie 32MP, Display 6.7″ 120HZ AMOLED, 4600mAh, RAM 12GB (Esp 24GB) + ROM256GB, Supporto Auto, Versione Italia, Colore Glossy Purple (Elettronica)

Caratteristiche:
  • Fotocamere: Clear fotocamera I.A. 50MP Sony IMX890 OIS + 32 MP Sony IMX709 + 8 MP Sony IMX355, fotocamera frontale 32 MP Sony IMX709, Flash posteriore
  • Funzioni della fotocamera: Foto, Modalità Ritratto Professionale, Grandangolo, Panorama, Macro, Video, Multi-scene Video, Modalità Night, Modalità Clear, Time Lapse, Slow Motion, Google Lens
  • Display: 6.7″ 120HZ AMOLED FHD+ con protezione visiva, 1.07 miliardi di colori
  • Batteria: 4600mAh per un esperienza di lunga durata, ricarica rapida SUPERVOOC80W
  • Sblocco schermo: Sensore impronte digitale sotto schermo

Prezzo Di Listino:
479,99 €
Nuova Da:
479,99 € In Stock
acquista ora
 

L’articolo Oppo Reno10 Pro: nato per scattare ritratti, consuma poco e costa ancora meno sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: