0 00 3 minuti 6 mesi 26

Google avrebbe deciso di ritardare il lancio di Gemini, il suo chatbot AI di ultima generazione: la nuova piattaforma di intelligenza artificiale rimarrà in stand-by fino al prossimo anno. Google aveva annunciato il modello base di Gemini all’I/O 2023 e sembrava tutto pronto per il debutto, che avrebbe dovuto avvenire la prossima settimana. Tuttavia, il lancio di Gemini è stato rimandato alla fine di gennaio 2024.Gemini è stato definito dagli esperti come l’intelligenza artificiale conversazionale più potente mai creata da Google. Secondo quanto riportato da The Information, il chatbot multimodale basato sull’intelligenza artificiale avrebbe dovuto essere presentato ufficialmente la prossima settimana con numerosi eventi in California, a New York e Washington, dove avrebbero dovuto essere presenti anche politici.Molta l’attesa per capire come Google integrerà Gemini all’interno dei suoi servizi.Ma dopo alcune riflessioni interne, il CEO di Google, Sundar Pichai, avrebbe deciso di ritardare il lancio di Gemini. I rumors riportano che Google avrebbe scoperto che l’intelligenza artificiale non gestiva in modo affidabile alcune query in lingue differenti dall’inglese. Il supporto linguistico globale è uno dei fattori chiave che consente a Google di far sì che Gemini superi prodotti come GPT-4 di OpenAI.

Gemini, in alcuni test privati, si sarebbe dimostrato molto superiore a Chat GPT-4, grazie all’utilizzo di una potenza di calcolo maggiore rispetto all’AI di OpenAI. Il CEO di Google ha dichiarato a novembre che “la società è concentrata sul rilascio di Gemini 1.0 il prima possibile, assicurandosi che sia competitivo e all’avanguardia, e costruiremo da lì in poi“.Sissie Hsiao, vicepresidente di Google e manager di Bard e Google Assistant, avrebbe spiegato l’abilità del chatbot Gemini AI con un esempio: “Ho visto alcune cose piuttosto sorprendenti. Ad esempio, se sto cercando di cuocere una torta, disegnami 3 immagini dei passaggi su come glassare una torta a tre strati e Gemini creerà quelle immagini. Queste sono immagini completamente nuove, non immagini prese da Internet“.

L’articolo Google rinvia il lancio della piattaforma di intelligenza artificiale Gemini sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: