0 00 3 minuti 6 mesi 7

Google Bard ha ricevuto un importante aggiornamento che lo rende capace di parlare oltre 40 lingue, inclusa l’italiano. Oltre a ciò, l’IA di Google si è espansa in Europa, permettendo agli utenti italiani di utilizzare l’agente conversazionale basato sull’intelligenza artificiale.

Come utilizzare Google Bard in italiano?

Per utilizzare Google Bard in italiano, basta parlare nella propria lingua. Non è più necessario utilizzare una VPN per geolocalizzarsi all’estero. Gli utenti in Italia possono accedere a bard.google.com, effettuare l’accesso al proprio account Google e avviare la conversazione con l’IA.

Nuove funzioni di Google Bard: Sintesi vocale, cambio tono risposte, conversazioni appuntate…

L’aggiornamento di Google Bard introduce diverse funzionalità avanzate. Ora è possibile ascoltare le risposte tramite sintesi vocale, selezionare il tono delle risposte per adattarle alle proprie preferenze e tenere traccia delle conversazioni importanti tramite le conversazioni appuntate.

Semplifica il lavoro degli sviluppatori

Google Bard può essere utilizzato dagli sviluppatori per modificare o creare frammenti di codice, facilitando il processo di sviluppo. Una nuova funzione permette anche l’esportazione del codice Python su Replit, oltre a Google Colab.

Ricerche con immagini grazie a Google Lens

Google Bard supporta ora la ricerca con immagini tramite Google Lens. Gli utenti possono caricare una foto e ottenere informazioni in base agli elementi visivi presenti nell’immagine.

Le potenzialità di Google Bard

Google Bard promette di integrarsi gradualmente nell’ecosistema di Google, offrendo funzionalità avanzate in applicazioni come Gmail e Fogli. L’utilizzo di Bard permetterà di esplorare le potenzialità future dell’intelligenza artificiale e la sua interazione con Google Assistant.

Resta ancora da vedere quanto sarà utilizzato e come l’IA affronterà gli errori che inevitabilmente si presenteranno nel suo sviluppo continuo.

L’articolo Google Bard si aggiorna: ora parla italiano e offre nuove funzionalità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: