0 00 8 minuti 1 mese 11

Nel corso di un evento tenutosi al MWC2024 di Barcellona, Xiaomi ha presentato i suoi nuovi smartphone top di gamma. Sono Xiaomi 14 Ultra e Xiaomi 14, le punte di diamante del produttore cinese che, almeno per il momento, non porterà invece sul mercato europeo la versione “Pro”.

I due smartphone condividono una particolare attenzione per il comparto fotocamera co-ingegnerizzato con Leica e dotate di ottiche Summilux, ma con declinazioni diverse, sia per lo schema ottico sia per le dimensioni complessive del display. Dunque, andiamo con ordine.

Xiaomi 14 Ultra

Xiaomi 14 Ultra ha uno schermo Oled da 6,73 pollici, con una risoluzione di 3.200 x 1.440 pixel e una frequenza di aggiornamento variabile da 1 a 120 Hz. Offre un picco di luminosità di 3.000 nits così da permettere al display di essere ben visibile anche se colpito dalla luce.

Lo smartphone misura di 161,4 x 75,3 x 9,2 mm e pesa di 219 grammi, e propone un display particolarmente resistente, grazie a uno speciale rivestimento chiamato dal produttore Shield Glass.

Fiore all’occhiello del dispositivo è un imponente comparto fotografico posteriore dal design circolare, che sembra ispirarsi all’estetica delle fotocamere tradizionali, e capace di ospitare quattro fotocamere, realizzate in collaborazione con Leica.

Ci sono quattro sensori da 50 Megapixel con una gamma di lunghezze focali, da 12mm a 120mm: il principale (Sony LYT-900) è da un pollice, 23 mm equivalente, con apertura variabile f/1.63-f/4.0 con stabilizzazione ottica. Promette di catturare il 136% in più di luce dell’architettura da f/1.9 – f/4.0 del modello 13 Ultra. Gli si affianca un luminosissimo tele 3,2x (f/1.8) con supporto per gli scatti macro fino a 10 cm, una camera periscopica da 120 mm con zoom ottico 5x, f/2.5 con OIS, e un’ultragrandangolare f/1.8 con campo visivo di 122 gradi (Sony IMX858).

Lo smartphone consente di girare video in 4K sia a 60fps sia a 120fps (solo con la fotocamera principale), e in 8K a 30 fps, pareggiando di fatto le prestazioni del concorrente Galaxy S24 Ultra.

A completamento delle doti di imaging c’è un Photography Kit progettato per gli appassionati di video e fotografia, e offre funzionalità aggiuntive con un’impugnatura e una custodia dedicate. Il kit include anche un pulsante di scatto a due stadi, una leva per lo zoom, un pulsante di registrazione video personalizzabile e un’ulteriore ghiera personalizzabile per il controllo fine dell’esposizione.

Il dispositivo è alimentato dal potente chip Snapdragon 8 Gen 3 e integra una batteria da 5.300 mAh che supporta la ricarica rapida cablata a 90 W, garantendo una ricarica completa in soli 34 minuti, e fino a 80 W per la ricarica wireless. Non manca la reverse wireless charge. Anche la camera di vapore per la dissipazione del calore è stata ampliata.Sul fronte software, Xiaomi introduce la nuova interfaccia HyperOS, destinata a sostituire la MIUI nei modelli venduti in Europa.

La collaborazione con Leica e l’impiego dell’intelligenza artificiale tramite il “Xiaomi AISP” mirano a ottimizzare l’elaborazione delle immagini, migliorando significativamente l’efficienza e la velocità, con benefici anche nella modalità Ritratto, specialmente nei video.

Xiaomi 14

Xiaomi 14 si presenta invece con un display Amoled LTPO da 6,36 pollici (con risoluzione di 2670 x 1200) con refresh rate di 120 Hz, è mosso anch’esso dal processore Snapdragon 8 Gen 3 e ha una batteria da 4.610 mAh, con ricarica rapida da 90W e ricarica rapida wireless da 50W.

Misura 152,8×71,5 x 8,2 mm e pesa 193 grammi.

Tre le fotocamere, tutte da 50 Megapixel per un’ampia gamma di focali da 14mm a 75mm: la principale, una 23 mm, ha luminosità f/1.6, ed è abbinata a un tele f/2.0 e a una ultra wide f/2.2 con ampiezza di 115 gradi.

Xiaomi 14 Series è dotata di Qualcomm FastConnect 7800, che porta il Wi-Fi 7 con un’impressionante capacità di 320MHz. Grazie al sistema di raffreddamento Xiaomi IceLoop, entrambi gli smartphone offrono un livello di fluidità senza precedenti.

Xiaomi HyperOS

Un’altra novità della nuova serie Xiaomi 14 è la presenza della nuova piattaforma HyperOS, che di fatto è già entrata sotto forma di aggiornamento su alcuni modelli del produttore cinese ma che qui fa il suo esordio ufficiale e più completo.

Si tratta non tanto di un’evoluzione, ma di un completo ripensamento dell’interfaccia, realizzata per assicurare una più semplice, diretta e intuitiva connettività con tutti i dispositivi connessi e che si basa su quattro plastri: refactoring completo, connettività intelligente tra dispositivi, intelligenza proattiva e sicurezza end-to-end. In tal modo, gli utenti potranno sperimentare un’elevata fluidità del sistema con funzionalità avanzate di gestione dei file e della memoria, un’interfaccia utente rinnovata arricchita dal sottosistema grafico, una connettività perfetta tra i dispositivi e funzioni complete di sicurezza e privacy per garantire un’esperienza sicura e connessa.

Non poteva mancare l’apporto dell’intelligenza artificiale permette ad esempio la trascrizione in tempo reale dei contenuti parlati durante una videoconferenza, oppure, con AI Portrait, la creazione di nuove composizioni di ritratti a partire da immagini preesistenti.

L’intelligenza proattiva è ottenuta grazie a Xiaomi HyperMind, che consente ai dispositivi di comprendere in modo proattivo le esigenze dell’utente e di agire di conseguenza. In pratica lo smartphone imparerà dai nostri comportamenti, anticipando o abbinando le azioni che compiamo con maggiore routine.

Prezzi, varianti, colori e disponibilità

Xiaomi 14 è disponibile su mi.com, Amazon, Xiaomi Store Italia e nei negozi di elettronica di consumo e operatori telefonici in tre colori: Black, White, and Jade Green e in due varianti di memoria: 12GB+512GB – a partire da 1099,90 euro 12GB+256GB – a partire da 999,90 euro 

Per entrambe le versioni, su canali selezionati sarà inoltre possibile usufruire dell’offerta bundle con Xiaomi Watch 2 Pro e dell’offerta trade-in con extra valutazione fino a 200 euro. Le promo saranno attive fino al 25 marzo.

Xiaomi 14 Ultra, è disponibile in preordine da oggi, e sarà ufficialmente in vendita dal 19 marzo nelle colorazioni Black e White su mi.com, Amazon, Xiaomi Store Italia, Leica Store e presso i negozi di elettronica di consumo e operatori telefonici in una sola variante di memoria: 16GB+512GB – a partire da 1499,90 euro.

Su alcuni canali sarà inoltre possibile usufruire dell’offerta bundle con Xiaomi Watch 2 ProXiaomi 14 Ultra Photography Kit e dell’offerta trade-in con extra valutazione fino a 200 euro. Le promo saranno attive fino al 17 aprile.

Il post vendita di Xiaomi 14 Series

Xiaomi 14 e Xiaomi 14 Ultra assicurano 4 generazioni di aggiornamenti del sistema operativo Android e 5 anni di patch di sicurezza.

Per Xiaomi 14 Ultra, entro un anno dopo l’acquisto, il cliente può godere di una manutenzione gratis al di fuori dalla garanzia. Sarà inoltre disponibile un Servizio speciale di hotline VIP e un servizio di riparazione gratuita dello schermo per una sola volta presso il centro di assistenza Xiaomi durante i primi 6 mesi dall’acquisto (che deve avvenire entro un anno dal lancio del prodotto).

L’articolo Xiaomi 14 e 14 Ultra: i nuovi flagship puntano sulla qualità delle fotocamere Leica [MWC 2024] sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: