0 00 2 minuti 5 giorni 52

Da oltre un anno, i giganti tecnologici sono impegnati in una corsa allo sviluppo di modelli linguistici avanzati per incorporare l’intelligenza artificiale nei loro prodotti. OpenAI ha introdotto ChatGPT, Google ha lanciato Gemini, e Facebook ha sviluppato Meta AI.

Meta AI si prepara per una massiccia integrazione

Nonostante finora Meta AI sia stato relativamente in ombra, si prevede che verrà integrato su larga scala nelle varie applicazioni di Meta nel prossimo futuro. Al momento, l’intelligenza artificiale di Meta è già presente negli occhiali connessi del marchio, realizzati in collaborazione con Ray-Ban. Tuttavia, secondo WABetaInfo, Meta AI si appresta a fare il suo grande debutto in WhatsApp, una delle app più popolari del gruppo.

Intelligenza artificiale in primo piano su WhatsApp

Una futura funzionalità, individuata nella versione beta 2.24.7.14 di WhatsApp, suggerisce che l’app potrebbe presto offrire agli utenti la possibilità di porre domande direttamente a Meta AI tramite la barra di ricerca, rendendo l’integrazione dell’intelligenza artificiale più profonda e diretta rispetto a una semplice conversazione virtuale.

Facilitazione dell’interazione con Meta AI

Questa novità permetterebbe agli utenti di inserire le proprie domande nella barra di ricerca senza dover avviare manualmente una conversazione con Meta AI, con WhatsApp che fornirebbe suggerimenti per incoraggiare gli utenti a interagire con le loro query, semplificando il processo di interazione.

Potenzialità di Meta AI

Meta AI offre diverse possibilità di utilizzo, tra cui la generazione di immagini e la chat come un chatbot. Attualmente disponibile solo negli Stati Uniti, l’implementazione di Meta AI in Italia non è ancora stata annunciata. Gli utenti italiani dovranno quindi attendere o ricorrere a una VPN per sperimentare queste funzionalità.

L’articolo WhatsApp: presto si potrà messaggerà con un’intelligenza artificiale sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: