• Gio. Set 29th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos e risorse gratuite

Navigare con il GPS: ecco perché è meglio evitare Sofia, Barcellona, Stoccolma e Ankara

Condividi:

Il navigatore GPS è diventato un must-have per chi si sposta in auto (ma anche a piedi) e permette di arrivare destinazione in modo più semplice e veloce. E soprattutto senza stress. Ma è sempre cosi? Il GPS ci guida sempre alla metà senza alcun problema?

Purtroppo no, o almeno non ovunque. E quando la tecnologia ci lascia a piedi, lo stress aumenta a livelli di guardia.

Ad analizzare i luoghi dove si può stare tranquilli e quelli dove invece è necessario rimanere costantemente “in campana” ci ha pensato confused.com.

La ricerca, che prende in considerazione il primo trimestre del 2021, ha calcolato il “punteggio di errore di navigazione” (su base 100) di ben 216 città. Il punteggio considera fattori che possono contribuire alla precisione, alla sicurezza e ai tempi di percorrenza, come l’accesso alle mappe e gli aggiornamenti in tempo reale su viaggi e traffico.

Per determinare il punteggio, confused.com ha analizzato il numero totale delle perdite di segnale dei satelliti GPS, la velocità di download di Internet e la latenza della connessione all’interno di ciascuna città. Secondo il portale britannico, Sofia, in Bulgaria, è la città europea in cui i conducenti hanno le maggiori possibilità di perdersi, di subire un calo del segnale GPS e di imbattersi in una connessione Internet particolarmente lenta, con un punteggio di errore di navigazione di 91,97/100. Insomma, un vero e proprio incubo per chi viaggia.

Con 37 casi di perdita del segnale GPS nel primo trimestre del 2021, Sofia ha anche registrato la velocità più bass di dowload dei dati (0,85%) di tutta Europa, fattore che di fatto può impedire a chi viaggia di accedere alle mappe e alle informazioni sul traffico.

Sofia è inoltre risultata avere la seconda percentuale più alta (0,41%) della latenza Internet, superiore a 200 ms (millisecondi), il che può comportare una risposta lenta e di conseguenza una navigazione lenta e imprecisa (peggio della capitale bulgara, quanto a latenza, c’è solo Lussemburgo). Barcellona, ​​in Spagna, ha il secondo punteggio più alto negli errori di navigazione e totalizza 90,83/100. La città catalana ha registrato una perdita di segnale GPS più alta dell’82% rispetto a Sofia.

Tuttavia, la velocità di Internet è stata migliore, anche se non ai livelli di Madrid. Confused.com ha rilevato che Stoccolma, in Svezia, è la terza città europea in cui è più probabile che i conducenti subiscano una perdita del segnale satellitare, con un punteggio di errore di navigazione di 88,53/100.

La capitale scandinava registra inoltre la quarta percentuale più alta di test con bassa velocità di download (0,34%), appena lo 0,09% in meno rispetto a Barcellona. Ankara, in Turchia, si posiziona al quarto posto di questa poco invidiabile classifica con un punteggio di 83,93/100. La capitale turca si colloca all’ottavo posto per bassa velocità di download (0,27%) e al settimo per l’alta latenza Internet (0,22%). Tuttavia, Ankara rientra tra le prime quattro “pecore nere” a causa dell’alta percentuale di perdita di segnale dei satelliti GPS (101).

E l’Italia? Roma è al dodicesimo posto, appena alle spalle di Berlino, ma davanti a Francoforte, Bruxelles e Zurigo.

L’articolo Navigare con il GPS: ecco perché è meglio evitare Sofia, Barcellona, Stoccolma e Ankara sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy
Available for Amazon Prime