0 00 2 minuti 6 mesi 21

All’inizio di ottobre, sono stati presentati i Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro, entrambi dotati di un sistema di riconoscimento facciale aggiornato, promettendo maggiore efficienza e sicurezza rispetto alle versioni precedenti. Tuttavia, sembra che questa versione migliorata del Face Unlock sia meno efficace di quanto pubblicizzato da Google.

Come riportato da WCCFTech, Google ha dichiarato che i nuovi dispositivi avrebbero utilizzato il sistema biometrico Android di classe 3, consentendo teoricamente pagamenti contactless altrettanto sicuri di quelli abilitati da Face ID su iPhone. Ma la realtà sembra diversa.

Un utente su Reddit ha configurato il suo Pixel 8 Pro e ha scoperto che suo fratello poteva sbloccare il dispositivo con relativa facilità usando il suo volto. Questo suggerisce che il Face Unlock del Pixel 8 Pro potrebbe sbloccarsi in base alla somiglianza fisica, anche se non si tratta del vero proprietario. Sorprendentemente, lo stesso esperimento su un Pixel 7 Pro ha prodotto risultati diversi, con il Face Unlock che ha rifiutato di sbloccare il dispositivo dopo aver scansionato il volto di suo fratello.

In altre parole, sembra che il Pixel 7 Pro sia più sicuro del suo successore. Poiché Google utilizza il software per il riconoscimento facciale sui suoi Pixel 8 e 8 Pro, è possibile che l’azienda possa risolvere il problema con un aggiornamento software. Tuttavia, non è ancora chiaro quando verrà rilasciata questa correzione.

In conclusione, sono state segnalate anche delle criticità riguardo allo sblocco in condizioni di scarsa luminosità. In queste occasioni, non rimane altro che il sensore d’impronte digitali.

L’articolo ll Face Unlock dei nuovi Google Pixel è più sicuro ma non ancora affidabile sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: