0 00 2 minuti 5 mesi 30

Google Foto continua a migliorare l’esperienza degli utenti con tre nuove funzionalità. Ora è possibile creare pile di foto simili, organizzare gli screenshot in sottocartelle e ottenere promemoria automatici basati sulle acquisizioni.

Gestione delle foto simili

Se siete soliti catturare molte immagini della stessa scena per assicurarvi di ottenere lo scatto perfetto, potresti trovarti con un’enorme collezione di foto simili che appesantiscono la tua libreria. Google Foto, che offre l’archiviazione automatica delle immagini nel cloud mediante abbonamento, ha una soluzione. In media, un terzo delle foto nelle gallerie degli utenti è simile. Ora, queste immagini verranno automaticamente identificate e si avrà l’opzione di crearne una pila. Questo consente di conservare le immagini senza ingombrare la libreria.

Organizzazione degli screenshot

Google semplifica anche l’organizzazione degli screenshot. Invece di avere tutti gli screenshot in una sola cartella, verranno suddivisi in sottocategorie come “Documenti di identità” e “ricevute”. Questo rende più facile trovare rapidamente ciò che si cerca.

Promemoria automatici dai tuoi scatti

Infine, Google Foto ora consente di creare promemoria direttamente dal tuo Calendario utilizzando gli screenshot. Ad esempio, se si cattura un biglietto per un concerto, Google Foto rileverà automaticamente la data dell’evento e offrirà la possibilità di creare un promemoria nel calendario. Questo aiuta a risparmiare tempo e a tenere traccia degli eventi importanti.

Queste nuove funzionalità rendono Google Foto ancora più potente per la gestione delle tue immagini, aiutandoti a risparmiare tempo e a organizzare al meglio la tua libreria fotografica.

L’articolo Google Foto: nuove funzionalità per semplificare la gestione delle immagini sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: