0 00 9 minuti 3 mesi 13

Huawei aggiunge un nuovo modello alla sua fortunata serie di auricolari Bluetooth true wireless con le nuove cuffie FreeBuds Pro 3. Si tratta della terza generazione delle “Pro”, che si caratterizza per indossabilità in-ear con un morbido gommino in grado di inserirsi nel padiglione auricolare pur senza essere troppo invasivo.

Huawei ha lavorato molto sulla sezione audio, ha aggiornato sia l’hardware sia il software, ha inserito il nuovo sistema Hi-Res Dual Driver e perfezionato le classiche modalità della cancellazione del rumore con l’apporto dell’intelligenza artificiale. Gli auricolari sono disponibili in tre colori e sono dotati di certificazione IP54. Sono compatibili con gli smartphone Android e con gli iPhone di Apple.

Andiamo a scoprire gli auricolari Huawei Freebuds Pro 3.

Il design di Huawei FreeBuds Pro 3

Il design è stato mantenuto nello stile della continuità, con uno stelo che, rispetto al primo modello, si è accorciato di circa 3 millimetri. Gli auricolari misurano 29,1 mm × 21,8 mm × 23,7 mm e pesano 5,8 grammi ciascuno (il case pesa invece 45,5 grammi).

La forma degli steli, unitamente al gommino, rendono le cuffie facili da insossare e conferiscono una buona vestibilità, anche all’interno del padiglione auricolare. Come sempre, però, l’anatomia dell’orecchio umano può variare e per questo Huawei include in confezione tre tipologie di gommini di misura xs, s e l.

Tre i colori, ispirati alla natura: Ceramic White, Green,Silver (oggetto della nostra prova) e Frost.

Di estremo pregio la custodia che contiene i due steli: innanzitutto ne permette una semplice rimozione con un loro leggero spostamento verso l’esterno (la calamita li tratttiene con forza), e inoltre si presenta con un elegante materiale, il nanoglass, fino al 32% più resistente contro l’usura rispetto alle Pro 2. Al colpo d’occhio, la satinatura della custodia è bella da vedere e non trattiene le impronte digitali.

La tecnologia audio

Le Freebuds Pro 3 sono dotate di un dual driver dinamico da 11 mm in grado di riprodurre frequenze da 14 Hz a48 kHz.

Resistenti ad acqua e polvere con impermeabilità IP54, le Freebuds Pro 3 supportano i codec L2HC 2.0 e LDAC che contribuiscono ad offrire un audio ricco di dettagli. Ogni asticella è dotata di tre microfoni più un microfono a conduzione ossea.

Gli auricolari sono dotati di un equalizzatore adattivo a tre bande che garantisce un’esperienza di ascolto personalizzata. Basta agire sui differenti settaggi mentre si sta ascoltando un brano musicale per ottenere un profilo personalizzato.

C’è anche la cancellazione del rumore intelligente, giunta alla sua versione 3.0. Oltre alle classiche tre modalità a cui Huawei ci ha abituato, cioé dinamico (regola automaticamente la cancellazione del rumore di base dell’ambiente circostante), comodo (per luoghi poco rumorosi) e generale (per luoghi particolarmente rumorosi), c’è ora anche la modalità Ultra, per luoghi estremamente rumorosi. L’apporto dell’intelligenza artificiale, inoltre, permette di superare la semplice impostazione di una di queste modalità, migliorando l’isolamento del soggetto a seconda del luogo in cui si trova e della tipologia di rumore presente con risultati che Huawei descrive addirittura del 50% superiori rispetto al modello precedente.

Con riguardo alle telefonate, le FreeBuds Pro 3 sono dotate della tecnologia Pure Voice 2.0 per garantire che la voce dell’utente venga ascoltata chiaramente, anche negli ambienti più rumorosi. Offre una risposta vocale 2,5 volte migliore durante le chiamate vocali e le videochiamate.

L’interfaccia

Le Freebuds Pro 3 si comandano dall’app Huawei AI Life che, però, non si trova più sul Play Store di Google. Per ovviare alla cosa, scaricate dal sito ufficiale di Huawei l’App Gallery e da qui fate il download dell’applicazione.

Sull’app potrete vedere tutti i dispositivi Huawei già installati, aggiungere nuovi device, aggiornarli, vedere la carica sia delle cuffie sia del case, attivare la cancellazione del rumore e le sue personalizzazioni, trovare gli auricolari facendogli emettere un suono acuto (solo se li avrete abbandonati all’esterno della custodia), personalizzare le gesture e impostare le diverse modalità acustiche disponibili.

Le Freebuds Pro 3 possono essere collegate simultaneamente a due dispositivi.

L’autonomia di Huawei FreeBuds Pro 3

Huawei dichiara un’autonomia di 6,5 ore di ascolto musicale a cui si aggiungono altre 24 ore circa grazie alla carica del case che le ospita con la funzione di cancellazione del rumore disattivata.

Misura che scende rispettivamente a 4,5 ore o a 22 ore con l’ANC attivata.

Come accaduto anche in passato dobbiamo dare atto a Huawei che la dichiarazione ufficiale di autonomia degli auricolari non si discosta di molto da quello che si ottiene nel reale uso quotidiano del prodotto.

Le FreeBuds Pro 3 si ricaricano completamente in 40 minuti e dispongono anche della funzione di ricarica wireless con potenza di 2 Watt.

I comandi

Per imparire i comandi alle cuffie basta dare una classica “strizzatina” allo stelo. Si avvertirà un leggerissimo click, segno che il comando è stato recepito. Semplice, comodo e intuitivo.

Come sempre l’utente ha a disposizione uno, due o tre cilck rapidi durante una chiamata, per rispondere, terminare o rifiutare una telefonata, mentre le medesime gesture quando non si sta telefonando servono per riprodurre un brano, metterlo in pausa o selezionare quello successivo.

Tre “tocchi” lunghi, invece, permettono di inserire e disinserire la modalità di cancellazione del rumore attiva.

Il volume, infine, si aggiusta strisciando pollice e l’indice sull’asticella, verso l’alto o verso il basso durante una conversazione o l’ascolto musicale. La sensibilità del comando è buona.

Il nostro giudizio

Abbiamo testato le Freebuds Pro 3, sia dal punto di vista musicale – con l’ascolto di diverse tipologie di brani, dal rock alla classica – sia da quello delle conversazioni.

Nell’ascolto gli auricolari si sono rivelati fedeli e ci hanno restituito un suono caldo con una buona gestione dei bassi e una buona brillantezza degli alti. La personazzazione dell’equalizzazione è naturlamente consigliata per i puristi del suono. Sul fronte delle chiamate, gli auricolari si sono comportati ottimamente gestendo molto bene la cancellazione dei rumori di fondo e la cancellazione del vento (salita da 2 a 8 metri al secondo rispetto al modello FreeBuds Pro 2).

Particolare voto di merito al volume che, anche in ambienti rumorosi, permette buone conversazioni. Merito anche della tecnologia Pure Voice 2.0 che migliora la qualità del parlato, rendendo maggiormente intellegibili le parole anche in presenza di disturbi e rumori di fondo.

Anche i nostri interlocutori hanno sempre ricevuto una voce forte e cristallina, dando parere positivo alla qualità della convesazione.

Sulla cancellazione del rumore le cuffie in-ear hanno un indubbio vantaggio sulle open-fit (tipo le FreeBuds 5) e riescono ad essere più efficaci. Come sempre il giudizio dipende anche dalla sensibilità del proprio orecchio ma dobbiamo ammettere che le modalità messe a disposizione da Huawei si sono rivelate sufficientemente efficaci. Tenete comunque presente che certi rumori, come il rollio di un aereo o il rimbombo del traffico, sono significativamente più facili da ridurre, rispetto ad altri rumori come un clacson o quelli caratterizzati da alte frequenze o da pattern irregolari.

Nel complesso, le Huawei FreeBuds Pro 3 si meritano il nostro Award grazie a un mix fatto di eccellente usabilità, look elegante, buona vestibilità e hardware ricco di implementazioni con algoritmi utili a migliorare la resa acustica e l’apporto dell’intelligenza artificiale che ne rende il funzionamento più versatile e maggiormente pronto a incontrare le esigenze dell’utilizzatore in tempo reale.

PRO

Design elegante
Volume alto e audio personalizzabile

CONTRO

Prezzo importante
L’app AI LIfe non è più sul Play Store

Disponibilità e prezzo di Huawei FreeBuds Pro 3

Huawei FreeBuds Pro 3 sono disponibili al prezzo di 199,90 euro. Fino al 13 novembre è possibile ottenere anche la Huawei Band 8 aggiungendo solo 19,90 euro.

L’articolo Huawei FreeBuds Pro 3: eleganti, con un sound caldo e un’ottima vestibilità sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: