0 00 4 minuti 8 mesi 11

Il 2022 non è stato un buon anno per gli smartphone. Anzi, secondo i principali analisti di mercato, i dodici mesi che ci siamo messi alle spalle hanno rappresentato l’anno peggiore nelle “spedizioni” (termine utilizzato per conteggiare il dispositivi che escono dalle fabbriche verso i negozi) di smartphone dal 2013, addirittura tenendo anche conto del 2020, anno funestato dal COVID.In uno scenario di decrescita spiccano tuttavia le prestazioni di HONOR, in netta e progressiva crescita.

Il produttore cinese ha visto aumentare le sue spedizioni al di fuori della madrepatria Cina di quasi quattro volte nel primo trimestre del 2023 rispetto al primo trimestre del 2022. L’unico altro importante produttore di smartphone a registrare una crescita nello stesso periodo è stato HMD, la società che distribuisce cellulari con brand Nokia. Tutti gli altri, in generale, hanno registrato cali a due cifre.La crescita di HONOR, non c’è dubbio, è resa percentualmente più rilevante dal fatto che il produttore partisse da una quota di mercato più piccola rispetto ai competitor, trattandosi di un brand diventato un marchio indipendente solo nel novembre 2020, in seguito alla separazione da Huawei.

Tuttavia, il trend è fortemente positivo in un mercato dove invece abbondano i segni meno.

HONOR ha da poco portato sul mercato il modello Magic5 LIte e i flagship Magic5 Pro e Magic VS, quest’ultimo con schermo pieghevole. Ha acquistato da Huawei fabbriche, centri di ricerca e sviluppo e brevetti, che gli garantiscono un eccellente know-how tecnologico.

Le prospettive future di HONOR

Secondo l’istituto di ricerca Counterpoint le prospettive future sono molto buone, tanto da poter presto vedere l’azienda di Shenzhen nella top 10 dei produttori di smartphone anche al di fuori della Cina.Guardando ai principali mercati mondiali HONOR, nell’ultimo anno, ha registrato una crescita impressionante in tre regioni: Europa, Medio Oriente e Africa e America Latina. Qui le sue spedizioni sono aumentate rispettivamente di oltre cinque, sei e otto volte.

Eppure abbiamo dovuto attendere un po’ di tempo prima che HONOR tornasse in Europa dopo aver ottenuto l’indipendenza da Huawei nel 2020. Dopo un periodo di riorganizzazione, il produttore si è ripresentato con nuovi team a inizio 2022 stringendo partnership con alcuni dei più importanti rivenditori, con le principali insegne di elettronica di consumo e con i maggiori operatori mobili (tra cui 3 UK, Orange e SFR Francia e Wind3 Italia). Gli operatori, secondo Counterpoint, sono fondamentali per le prospettive di crescita future poiché i loro canali di vendita hanno rappresentato circa il 40% delle vendite europee di smartphone nel primo trimestre del 2023 (e circa il 55% in Europa occidentale).

La strategia di HONOR

La strategia di HONOR è chiara: la serie X è la gamma entry level, dove si trovano alcuni fra i prodotti che hanno raccolto i migliori risultati, permettendo al produttore di “muovere” la propria quota di mercato.

In mezzo la serie numerica, che rappresenta la fascia media del mercato: HONOR 50 e 50 Lite sono stati i bestseller nel primo trimestre del 2022, sostituiti poi da HONOR 70, uno dei principali motori di crescita a volume in Europa nel primo trimestre del 2023. In Cina è appena stato presentato HONOR 90, che arriverà in Italia nei prossimi mesi.

Al top ci sono i modelli Magic, con Magic5 Lite, Magic5 Pro e Magic VS, senza dimenticare Magic4 Pro, che è stato l’apripista tecnologico dello scorso anno.

Una gamma completa, insomma, che potrà presto contare su un altro plus: HONOR completerà gradualmente il proprio portafoglio con un ecosistema di prodotti in grado di rafforzare ulteriormente la solidità del marchio: tra questi i dispositivi indossabili, i tablet, i PC, gli auricolari e gli smartwatch.

L’articolo HONOR in crescita: +400% in Europa nel 1° trimestre 2023 sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: