• Mer. Feb 1st, 2023

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Supporto tv: guida alla scelta e consigli per gli acquisti – Geekissimo

Il comfort visivo è senza dubbio uno dei vantaggi più significativi che sono scaturiti dalla diffusione degli schermi piatti: soluzioni che, a seconda delle necessità, possono essere orientate, piegate o inclinate, consentendo un consistente guadagno di spazio. Che siano regolabili o fissi, i supporti tv che si possono trovare sul mercato sono numerosi, ed è importante riuscire a individuare quello che meglio si adatta con l’allestimento della propria camera da letto o con l’arredamento del proprio soggiorno.

Supporto tv

Per fare in modo che il televisore a parete venga agganciato, è necessario privilegiare un supporto tv adeguato al peso dello schermo e alle sue dimensioni, ma anche alle caratteristiche della parete: insomma, è molto importante sapere come scegliere le staffe per tv più adatte.

Il supporto a muro

Nel momento in cui ci si approccia alla scelta del supporto a muro per tv, è possibile decidere fra numerose opzioni: i supporti regolabili, quelli orientabili, quelli inclinabili, quelli fissi, e così via. Se uno schermo è molto piatto, così dovrebbe risultare anche il supporto tv, in modo da rivelarsi per quanto possibile discreto. È importante d’altro canto considerare anche le connessioni del dispositivo, in modo che i collegamenti risultino agevoli. Un altro aspetto da valutare è quello relativo alla distanza fra il divano, o la poltrona, e lo schermo.

La staffa per tv a fissaggio su guide

La staffa per tv a fissaggio su guide rappresenta la soluzione più indicata per i pannelli di cartongesso, in quanto è caratterizzata da una superficie molto vasta per gli attacchi. Visto che non è presente un braccio orientabile, il più significativo punto di forza va individuato nel fatto che lo spazio fra lo schermo e la parete si riduce. Una soluzione alternativa può essere individuata nel supporto tv orientabile, che è al contempo girevole e inclinabile: si può muovere in alto, in basso, a destra e a sinistra. Si tratta di un elemento altamente versatile; tuttavia si caratterizza per un ingombro maggiore, in quanto è dotato di un braccio di supporto per il televisore.

Le caratteristiche del supporto fisso

Il supporto tv fisso è senza alcun dubbio il modello più semplice nel novero delle varie proposte, e non può essere orientato né inclinato. Grazie a questa soluzione si ha la possibilità di fissare il televisore a una specifica altezza in maniera permanente. Questo supporto non è molto profondo, il che vuol dire che è possibile agganciare lo schermo piatto in prossimità del muro.

Le altre pro

Il comfort visivo è senza dubbio uno dei vantaggi più significativi che sono scaturiti dalla diffusione degli schermi piatti: soluzioni che, a seconda delle necessità, possono essere orientate, piegate o inclinate, consentendo un consistente guadagno di spazio. Che siano regolabili o fissi, i supporti tv che si possono trovare sul mercato sono numerosi, ed è importante riuscire a individuare quello che meglio si adatta con l’allestimento della propria camera da letto o con l’arredamento del proprio soggiorno. Per fare in modo che il televisore a parete venga agganciato, è necessario privilegiare un supporto tv adeguato al peso dello schermo e alle sue dimensioni, ma anche alle caratteristiche della parete: insomma, è molto importante sapere come scegliere le staffe per tv più adatte.

Il supporto a muro

Nel momento in cui ci si approccia alla scelta del supporto a muro per tv, è possibile decidere fra numerose opzioni: i supporti regolabili, quelli orientabili, quelli inclinabili, quelli fissi, e così via. Se uno schermo è molto piatto, così dovrebbe risultare anche il supporto tv, in modo da rivelarsi per quanto possibile discreto. È importante d’altro canto considerare anche le connessioni del dispositivo, in modo che i collegamenti risultino agevoli. Un altro aspetto da valutare è quello relativo alla distanza fra il divano, o la poltrona, e lo schermo.

La staffa per tv a fissaggio su guide

La staffa per tv a fissaggio su guide rappresenta la soluzione più indicata per i pannelli di cartongesso, in quanto è caratterizzata da una superficie molto vasta per gli attacchi. Visto che non è presente un braccio orientabile, il più significativo punto di forza va individuato nel fatto che lo spazio fra lo schermo e la parete si riduce. Una soluzione alternativa può essere individuata nel supporto tv orientabile, che è al contempo girevole e inclinabile: si può muovere in alto, in basso, a destra e a sinistra. Si tratta di un elemento altamente versatile; tuttavia si caratterizza per un ingombro maggiore, in quanto è dotato di un braccio di supporto per il televisore.

Le caratteristiche del supporto fisso

Il supporto tv fisso è senza alcun dubbio il modello più semplice nel novero delle varie proposte, e non può essere orientato né inclinato. Grazie a questa soluzione si ha la possibilità di fissare il televisore a una specifica altezza in maniera permanente. Questo supporto non è molto profondo, il che vuol dire che è possibile agganciare lo schermo piatto in prossimità del muro.

Le altre proposte

In commercio poi si possono trovare le staffe per tv inclinabili, che sono ideali fra l’altro per le camere da letto: visto che possono essere inclinate verso il basso, infatti, si prestano a essere fissate in alto. E ovviamente in caso di specifiche esigenze è possibile inclinare questa staffa anche verso l’alto. E come dimenticare i supporti tv regolabili? Sono elementi che si possono estendere in larghezza o in altezza e che a seconda dei casi possono essere dotati di coprifili. Muniti di braccio articolato o meno, in molti casi garantiscono la compatibilità con uno schermo pesante o curvo: per questo motivo sono raccomandati per le pareti piene, e in tale eventualità vengono forniti in dotazione i tasselli e le viti. Stiamo parlando di un supporto altamente versatile, con specifiche caratteristiche per ciò che concerne le misure, i formati e le dimensioni.

Accessori per il supporto tv

Sul mercato sono disponibili, poi, le staffe per tv con coprifili, le quali presentano un sistema di passacavi per non lasciare i cavi scoperti. In alcuni casi, inoltre, ci può essere anche un ripiano, utile magari per ospitare il decoder. Nel caso in cui non si abbia intenzione di far passare i cavi nel tramezzo o nel muro, una buona idea potrebbe essere quella di collocare la canalina porta-cavi fra il pavimento e il supporto tv. Con questa soluzione i cavi di collegamento possono essere accorpati e al tempo stesso nascosti fino alle prese, che in molti casi si trovano in corrispondenza del battiscopa. Infine, i supporti orientabili e regolabili possono essere dotati di un braccio di supporto per il televisore che permette di orientare lo schermo fino a un angolo di 180 gradi.

poste

In commercio poi si possono trovare le staffe per tv inclinabili, che sono ideali fra l’altro per le camere da letto: visto che possono essere inclinate verso il basso, infatti, si prestano a essere fissate in alto. E ovviamente in caso di specifiche esigenze è possibile inclinare questa staffa anche verso l’alto. E come dimenticare i supporti tv regolabili? Sono elementi che si possono estendere in larghezza o in altezza e che a seconda dei casi possono essere dotati di coprifili. Muniti di braccio articolato o meno, in molti casi garantiscono la compatibilità con uno schermo pesante o curvo: per questo motivo sono raccomandati per le pareti piene, e in tale eventualità vengono forniti in dotazione i tasselli e le viti. Stiamo parlando di un supporto altamente versatile, con specifiche caratteristiche per ciò che concerne le misure, i formati e le dimensioni.

Accessori per il supporto tv

Sul mercato sono disponibili, poi, le staffe per tv con coprifili, le quali presentano un sistema di passacavi per non lasciare i cavi scoperti. In alcuni casi, inoltre, ci può essere anche un ripiano, utile magari per ospitare il decoder. Nel caso in cui non si abbia intenzione di far passare i cavi nel tramezzo o nel muro, una buona idea potrebbe essere quella di collocare la canalina porta-cavi fra il pavimento e il supporto tv. Con questa soluzione i cavi di collegamento possono essere accorpati e al tempo stesso nascosti fino alle prese, che in molti casi si trovano in corrispondenza del battiscopa. Infine, i supporti orientabili e regolabili possono essere dotati di un braccio di supporto per il televisore che permette di orientare lo schermo fino a un angolo di 180 gradi.

Geekissimo Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy