0 00 3 minuti 48 minuti 2

Le cuffie intrauricolari, sebbene popolari, possono causare disagio o sensazioni di pressione in alcune persone, oltre a tendere a cadere durante attività fisiche intense. Fortunatamente, Xiaomi offre una soluzione con le sue nuove cuffie OpenWear Stereo, un’alternativa interessante per chi cerca comfort e qualità.

Le Xiaomi OpenWear Stereo, come le Shokz OpenFit, Sony LinkBuds, Bose Ultra Open Earbuds e Huawei FreeClip, presentano un design aperto o a “orecchio aperto”. Questo tipo di cuffia offre un ascolto più naturale e riduce l’affaticamento uditivo, non invadendo il condotto uditivo e permettendo di mantenere la consapevolezza dell’ambiente circostante.

Design e caratteristiche tecniche

Xiaomi ha recentemente svelato le specifiche delle sue nuove cuffie, inclusi dettagli sul design e le opzioni di colore, disponibili in bianco e nero. Con un design a “gancio” che si aggancia alle orecchie, le OpenWear Stereo garantiscono un supporto stabile e un comfort ottimale. Pesano solo 9,6 grammi e sono dotate di driver da 17 x 12 mm con membrane di alta qualità.

Grazie a un codec audio avanzato, queste cuffie offrono un suono ad alta definizione fino a 96 kHz e sono certificate audio Hi-Res. Per minimizzare la perdita di suono, Xiaomi ha integrato un sistema anti-perdita indipendente. Inoltre, sono dotate di un doppio microfono per l’uso in modalità vivavoce e offrono un’autonomia di 7,5 ore per carica, estendibile fino a 38,5 ore con la custodia di ricarica. Le cuffie sono anche certificate IP54, quindi resistenti agli schizzi e al sudore.

Disponibilità e prezzi in Europa

Il prezzo ufficiale delle Xiaomi OpenWear Stereo per l’Europa non è stato ancora annunciato. Si vocifera che potrebbero essere commercializzate in una fascia di prezzo compresa tra i 100 e i 150 euro. Stiamo attendendo ulteriori dettagli sulla loro disponibilità in Italia.

L’articolo Xiaomi OpenWear ufficiali: cuffie aperte per un comfort superiore sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: