• Mar. Nov 29th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos e risorse gratuite

Produrre un iPhone 13 Pro costa 500 euro – Wired

Condividi:

(Foto: TechInsights)

Arriva anche quest’anno puntuale l’analisi del costo effettivo dei componenti dei nuovi iPhone per scoprire il ricarico finale di Apple chiesto agli acquirenti. Ebbene, nel 2021 si sono presi come riferimenti il modello iPhone 13 Pro da 256 gb e le valutazioni in dollari dell’hardware raggiungendo la somma finale di 570 dollari, pari a poco meno di 500 euro contro un prezzo di listino oltreoceano di 1099 dollari pari a circa 950 euro al cambio attuale; insomma, il costo dei componenti è quasi la metà del prezzo finale.

Per valutare il costo nudo e crudo dell’hardware a bordi del modello Pro dei nuovi iPhone 13 è stato necessario smontare pezzo per pezzo lo smartphone. Si è così scoperto anche che la ram scelta da Apple sia da 6 gb di tipo lpddr4x, non l’ultima versione lpddr5 che si trova ampiamente a bordo della concorrenza. Così come avviene anche nei modelli di Macbook Air e Pro con processore M1, la gpu di iPhone 13 e 13 Pro è la stessa fatto salvo per i core interni, che infatti sono 4 sul modello standard e 5 su quello più evoluto, così come sono di 7 e 8 sui portatili.

Lato fotocamere, il modello standard iPhone 13 passa da lenti 1.4 µm alle più ampie e peformanti 1.7 µm, mentre il Pro sale a 1.9 µm. Come noto, il chip che governa i dispositivi è il rinnovato Apple A15 con altre soluzioni proprietarie per l’audio, mentre il resto dei componenti arriva da grandi produttori come Qualcomm, Broadcom o StmMicroelectronics. Calcolando il costo di mercato pezzo per pezzo e tirando una linea si arriva dunque a 570 dollari, pari a poco più di 490 euro al cambio attuale. Per un rapido confronto, il costo dei componenti del precedente iPhone 12 Pro era di 548 dollari (470 euro). Un rincaro dovuto alla ben nota carenza di chip e memorie, oltre al miglioramento di molti componenti.

Perché, dunque, Apple vende gli iPhone al doppio di quanto paga i componenti? Rispetto al totale nudo e crudo si dimenticano spesso gli ingenti costi non visibili (ma importanti) come ricerca e sviluppo, la progettazione software, il marketing e la pubblicità, l’assemblaggio, i costi di spedizione e il packaging, anche se ormai è piuttosto minimalista.

Ecco la nostra recensione in 13 punti di iPhone 13 Pro.

The post Produrre un iPhone 13 Pro costa 500 euro appeared first on Wired.

Nei negozi il prezzo è circa il doppio di quanto Apple paga i componenti, ma spesso non si considerano i costi non visibili
The post Produrre un iPhone 13 Pro costa 500 euro appeared first on Wired.

Wired (Read More)


Apple iPhone 13 Pro (128GB) – Argento (Assortito)

Caratteristiche: 
  • Display Super Retina XDR da 6,1″ con ProMotion per un’esperienza ancora più fluida e reattiva Modalità Cinema con profondità di campo smart e spostamento automatico della messa a fuoco nei video
  • Nuovo sistema di fotocamere Pro da 12MP (teleobiettivo, grandangolo e ultra-grandangolo) con scanner LiDAR, zoom ottico 6x (estensione totale), fotografia macro, Stili fotografici, video ProRes, Smart HDR 4, modalità Notte, Apple ProRAW, registrazione video HDR a 4K con Dolby Vision
  • Fotocamera anteriore TrueDepth da 12MP con modalità Notte e registrazione video HDR a 4K con Dolby Vision
  • Chip A15 Bionic per prestazioni fulminee
  • Fino a 22 ore di riproduzione video
  • Robusto design con Ceramic Shield
  • Resistenza all’acqua di grado IP68, la migliore del settore
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità1
  • iOS 15 e le sue nuove funzioni per fare ancora di più con iPhone6
  • Compatibilità con gli accessori MagSafe: aggancio rapido e ricarica wireless più veloce
Prezzo Di Listino:
Nuova Da: Out of Stock
Usato da: Out of Stock
acquista ora

Fonte Esterna

Le migliori NEWS pescate nel web, sulla vita tecnologica (media, smartphone, hi-tech life, computer, hi-tech news…), comodamente raccolte come rss in un unico contenitore. Questo sito utilizza RSS Aggregator by Feedzy come plugin di aggregazione, pertanto le immagini (per non gravare di peso sui siti proprietari) vengono utilizzate in apposito spazio web, ma tali immagini sono catturate in quanto comunque MESSE A DISPOSIZIONE DEI RELATIVI SITI PROPRIETARI ATTRAVERSO IL RELATIVO CODICE RSS. Le fonti dei contenuti sono sempre indicate, quando presenti. L’autore non si assume responsabilità per eventuali inesattezze riportate. Le immagini utilizzate in questo sito sono in parte proprietà dell’autore, in parte tratte da altre fonti. Nei casi in cui non è citata la fonte, si tratta di immagini largamente diffuse su internet, ritenute di pubblico dominio. Su tali immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore. Se detenete il copyright di qualsiasi immagine o contenuto presente su questo sito o volete segnalare altri problemi riguardanti i diritti d’autore, potete inviare una e-mail per chiederne la rimozione o la modifica.

Lascia un commento

Generated by Feedzy
Available for Amazon Prime