• Gio. Dic 1st, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Perché la Russia minaccia di bloccare YouTube? – Cellulare Magazine

Condividi:

Resa dei conti tra YouTube e la Russia. Lo abbiamo appreso ieri dall’AFP, il gendarme russo delle telecomunicazioni, Roskomnadzor, ha minacciato di non accettare più Google sul territorio russo se dovesse revocare la sospensione dei canali YouTube dei media RT (Russia Today) in Germania.

Tutto è iniziato con un avviso di YouTube sul canale principale di RT DE (per RT Germania). La piattaforma ha sospeso il canale per una settimana, ritenendo che quest’ultimo non avesse rispettato la sua politica in materia di disinformazione intorno al Covid-19. Chiaramente, RT Germania è stata accusata di aver diffuso “false informazioni” sul Covid-19.

Bypassare il divieto

La storia sarebbe potuta finire lì se RT Germany non avesse un suo secondo canale YouTube per continuare ad utilizzatore e pubblicare i suoi contenuti, riservati al suo principale canale. Google ha ritenuto che RT DE “ha cercato di eludere le forze dell’ordine utilizzando un altro canale e, di conseguenza, entrambi i canali sono stati chiusi in base ai termini di servizio di YouTube”, ha detto un portavoce di YouTube a Deutsche Welle.

Nel processo, il caporedattore di RT DE, Margarita Simonyan, ha pubblicato una serie di tweet per rispondere a questo divieto dalla piattaforma. Conferma che si tratta di una cancellazione “senza possibilità di tornare indietro”.

Un rappresentante diretto della Russia l’ha definitiva una “guerra mediatica dichiarata dalla Germania alla Russia”. Ha poi invitato il suo Paese a vietare una serie di media tedeschi in Russia, così come YouTube.

La risposta dei media tedeschi

Da parte tedesca, il portavoce del governo Steffen Seibert ha cercato di calmare i toni, precisando che la Germania non ha nulla a che fare con la sospensione dei canali RT. Il ministero degli Esteri russo non è sulla stessa linea d’onda, ritenendo che Berlino abbia “ incoraggiato” la sanzione contro RT e dichiara a RadioFreeEurope:

Data la natura dell’incidente, che è pienamente in linea con la logica della guerra dell’informazione scatenata contro la Russia, l’adozione di misure di ritorsione simmetriche contro i media tedeschi in Russia sembra non solo opportuna, ma anche necessaria.

Rapporto Google-Cremlino

Non corre buon sangue neanche tra la stessa Google e la Russia. Il giorno in cui è stata lanciata la minaccia di sospensione YouTube, un tribunale russo ha multato Google di 6,5 milioni di rubli (77.157 euro) per non aver rimosso i contenuti ritenuti “vietati” dallo stato russo.

Inoltre, il 19 settembre, poco prima delle elezioni legislative nel Paese, Google e Apple hanno ceduto alle pressioni di Mosca per i contenuti che evocavano il famoso oppositore del Cremlino, Alexeï Navalny. .

L’articolo Perché la Russia minaccia di bloccare YouTube? sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy