• Mar. Dic 6th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

La produzione di iPhone 14 seriamente danneggiata dalla Foxconn. Apple corre ai ripari e guarda all’India

Condividi:

Arrivano nuove conferme riguardo a seri problemi all’interno stabilimento Foxconn di Zhengzhou, in Cina, che stanno mettendo a serio repentaglio i piani produttivi di Apple e dei suoi iPhone 14.

Secondo quanto riporta la Reuters, infatti, circa il 95% di tutti gli iPhone sono al momento realizzati (o meglio assemblati) in Cina. Il problema per Apple è però ancora più grande perché la sua produzione è concentrata per l’80% in una sola fabbrica cinese, quella della Foxconn a Zhengzhou, appunto.

Una fabbrica che è ora stata chiusa parzialmente a causa della politica “zero COVID” della Cina. I recenti avvenimenti (con parte del personale fuggito dallo stabilimento anche a causa delle condizioni di lavoro insostenibili) sono destinati a influenzare la produzione soprattutto dei modelli iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Tanto che, con una mossa senza precedenti, Apple ha ufficialmente affermato che raggiungere gli obiettivi di produzione sarà difficile nei prossimi mesi poiché la fabbrica opera a capacità ridotta.

Normalmente questo tipo di informazioni sono tenute strettamente riservate dall’azienda di Cupertino e il fatto che siano state rese pubbliche fa pensare a un problema molto serio, di cu ipresto si potrebbero accorgere anche i consumatori.

Foxconn, da parte sua, prevede di quadruplicare la forza lavoro nelle sue fabbriche in India aumentando il numero di lavoratori dagli attuali 17.000 a 70.000.

Alcune fonti locali hanno riferito a Reuters quanto segue:

Il fornitore di Apple Foxconn prevede di quadruplicare la forza lavoro nella sua fabbrica di iPhone in India in due anni, hanno affermato due funzionari governativi a conoscenza della situazione, facendo riferimento a un possibile “adeguamento” della produzione a causa delle interruzioni del lavoro in Cina […]

Questa massiccia espansione richiederà tempo (due anni secondo la fonte di Reuters) e quindi non risolverà l’attuale crisi. Ma gli ultimi sviluppi non possono che accelerare i piani di Apple per ridurre la sua dipendenza dalla Cina ed evitare che questa situazione si ripresenti.

Gli analisti di JP Morgan hanno riferito che fino al 25% della produzione di iPhone potrebbe essere trasferita in India entro il 2025. Cupertino produce già telefoni iPhone 14 in India: qui la produzione ha avuto inizio poche settimane dopo rispetto alla Cina. Il piano per il prossimo anno è che la produzione dell’iPhone 15 inizi contemporaneamente a quella in Cina.

Dando uno sguardo invece a chi produce iPhone (si veda la tabella qui sopra), vediamo che la linea produttiva del modello base è già sufficientemente diversificata, mentre i modelli Pro sono realizzati unicamente da Foxconn a Zhengzhou, stabilimento che, con circa 200.000 lavoratori che producono solo iPhone, si è guadagnato il soprannome di “iPhone City”.

L’articolo La produzione di iPhone 14 seriamente danneggiata dalla Foxconn. Apple corre ai ripari e guarda all’India sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy