• Gio. Lug 7th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos e risorse gratuite

Kepler 22B il candidato pianeta ideale per ospitare la vita

Condividi:

Kepler 22B il candidato pianeta ideale per ospitare la vita Tecnoandroid

Il pianeta Kepler 22B è situato al centro della fascia di abitabilità quindi alla giusta distanza dal sole per avere acqua liquida sulla sua superficie ha un raggio pari a 2,4 volte quello della terra

Kepler 22B: Un universo affollato di vita?

Kepler 22B è un pianeta molto interessante, dagli studi condotti fino ad ora pare effettivamente essere uno dei pianeti potenziali per ospitare la specie umana in futuro, quando la terra non sarà più abitabile.

E’ un po’ più grande della terra, ma presenta una gravità molto simile. Sembra avere acqua liquida in superficie e potrebbe possedere una atmosfera che gli umani potrebbero sfruttare per sopravvivere.

Per quanto possa sembrare strano non interessano tanto pianeti che possono ospitare la vita, ma ancora di più pianeti che possono ospitare la vita terrestre, nell’ideale di un piano B con un mondo di scorta nel caso la terra non fosse più abitabile.

Chiaramente non esiste un pianeta più adatto della terra ad ospitare la vita per gli umani,  adattatisi a vivere su questo mondo con un processo evolutivo di milioni di anni.

Kepler 22B è situato al centro della fascia di abitabilità. Si tratta della giusta distanza dal sole per avere acqua liquida sulla sua superficie.

Il raggio del pianeta è pari a 2,4 volte quello della terra, che ne fa il più piccolo esopianeta mai osservato.

La temperatura media è stimata attorno ai 22 gradi e un anno su Kepler 22B dura poco meno di 1 terrestre.  Il pianeta impiega 289 giorni a fare un giro completo, ovvero un moto di rivoluzione.

La sua Stella di tipo G2 ovvero gialla come il nostro sole, rientra nel gruppo G5 ma appena un po’ più piccola e più fretta.

Kepler 22B ha davvero tutte le carte in regola per essere un corpo celeste in grado di ospitare la vita.

Tra gli interrogativi importanti ancora da sciogliere resta quello geologico, ovvero stabilire se il pianeta abbia una composizione prevalentemente rocciosa liquida o gassosa.

L’abitabilità del pianeta resta comunque confermata e la lista dei potenziali gemelli terrestri conta al momento ben 48 candidati.

Kepler 22B il candidato pianeta ideale per ospitare la vita Tecnoandroid

Tecnoandroid Read More

Lascia un commento