• Gio. Dic 1st, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Huawei MateView: un monitor da 28,2 pollici, con risoluzione 4K+ e funzioni smart – Cellulare Magazine

Condividi:

Huawei ha da tempo espresso il suo concetto di brand a 360 gradi nel mondo tecnologico e, questa estate, ha presentato una nuova linea di monitor, con il lancio di MateView e di MateView GT. È una risposta a una domanda di mercato che ha accresciuto il bisogno da parte dei consumatori non solo di schermi più generosi dove gestire le diverse attività quotidiane, ma di prodotti più evoluti e in grado di dialogare anche con altri dispositivi connessi, e con lo smartphone in particolare.

E il nuovo MateView (di cui ci occupiamo in questa rcensione) va proprio in questa direzione: un monitor wireless stand alone capace di supportare un’ampia gamma di funzioni smart.

Schermo 4K+

Huawei MateView è un monitor di livello professionale dotato di un pannello da 28,2 pollici che supporta una risoluzione 4K+ e cioé di 3.840 × 2.560 pixel, rispetto alla classica risoluzione 4K di 3.840 × 2.160.

L’aspect ratio è di 3:2, la stessa dei MateBook, ossia i laptop dell’azienda. Offre un’esperienza di visualizzazione premium, è calibrato a livello professionale per riprodurre fedelmente ogni dettaglio e supporta il 98% della gamma di colori DCI-P3 e il 100% della gamma di colori sRGB.

MateView ha ricevuto le certificazioni TÜV Rheinland Low Blue Light e Flicker Free, che attestano la sua capacità non solo di filtrare efficacemente le emissioni luminose dannose per gli occhi, ma anche di alleviarne il potenziale affaticamento causato dallo sfarfallio dello schermo.

Il design: anche l’occhio vuole la sua parte

Ispirato alle composizioni del famoso pittore Wassily Kandinsky e al concetto di Futurismo, MateView abbandona le tradizionali piastre posteriori ingombranti, tipiche dei monitor tradizionali, e presenta un design geometrico introducendo un innovativo pannello posteriore magnetico per un look minimalista ma ricco di dettagli e assicurando un rapporto schermo-corpo del 94% che garantisce agli utenti un’esperienza visiva coinvolgente.

L’installazione

L’installazione di Huawei MateView è semplice e intuitiva. Una volta collegato il dispositivo alla presa di corrente, ci si può avvalere di un’ampia gamma di porte, a seconda dell’utilizzo che si desidera fare del monitor: l’utente ha a disposizione due porte Usb Type-C, due porte Usb A, una porta HDMI, una Mini DisplayPort e un jack audio da 3,5 mm.

Si possono collegare mouse e tastiera come periferiche di input e navigazione per dispositivi connessi come notebook e smartphone, così da passare in maniera flessibile da un dispositivo all’altro senza dover ricollegare tutte le periferiche. Lo schermo dispone poi di un on-screen menù che si può gestire tramite un tasto sensibile al touch e allo sfioramento posto sotto la cornice inferiore: un tap per selezionare la scelta, due tap per tornare alla voce precedente. Si tratta di una vera e propria smart bar che permette di regolare il volume dell’altoparlante integrato, la sorgente di ingresso (WiFi o cavo), la luminosità del pannello e molto altro.

MateView può essere anche regolato in altezza (110 mm) e nell’inclinazione da – 5 a +18 gradi agendo semplicemente sul suo supporto. Un escamotage molto utile per gestire la posizione del monitor a seconda dell’utilizzo ma anche dell’ambiente in cui è collocato.

Aspect ratio 3:2: i vantaggi

Come detto l’aspect ratio del monitor è di 3:2. Le proporzioni sono un po’ più squadrate rispetto al 16:9: un dato che, incrociato con la risoluzione 4K+, si traduce nell’avere a disposizione più spazio in altezza. Ciò semplifica la navigazione sul Web e la lettura dei documenti e garantisce alla maggior parte delle attività svolte su monitor risultati di maggior comfort visivo. Dal momento che un numero sempre maggiore di app e siti web estendono il loro funzionamento in verticale, la maggior parte delle operazioni a monitor risultano agevolate.

Le immagini, peraltro, sono nitidissime: il livello di densità di 163 ppi permette di ottenere immagini graffianti e dettagliate.

Con lo smartphone

Chi possiede uno smartphone Huawei può fare il mirroring del suo suo schermo sul grande display da 28,2 pollici, utilizzando la proiezione wireless che funziona attraverso la tecnologia NFC. Basta appoggiare lo smartphone sull’apposito piedistallo: si udirà una leggera vibrazione e il cellulare si metterà in modalità proiezione. È anche possible proiettare in modalità wireless il display del proprio Pc sullo schermo, anche se a risoluzioni inferiori rispetto a quella nativa del pannello.

La gamma colori

L’ampia gamma colori del monitor è in grado di garantire una visione qualitativa di film e programmi Tv, foto, siti Web, con un eccellente profondità di dettaglio. Abbiamo utilizzato il MateView anche per i quotidiani lavori di fotoritocco di immagini e di videoediting, con estrema soddisfazione.

MateView è anche dotato di due altoparlanti da 5W ciascuno, di un power adaptor Usb Type-C da 135 W e integra due microfoni, che supportano algoritmi di riduzione del rumore e permettono la raccolta del suono da sorgenti posizionate fino a cira quattro metri di distanza (ideali dunque per le conference call).

La promo di acquisto

Huawei MateView è disponibile nei negozi al prezzo di 699 euro. Sullo store di Huawei, a questo indirizzo,è possibile acquistare il prodotto a 599 euro, dunque con uno sconto speciale di 100 euro, ricevendo in omaggio la keyboard, un coupon di 50 euro se si registra un Huawei ID, mentre con l’aggiunta di 50 euro ci si può mettere in tasca anche uno speaker Huawei Sound.

L’articolo Huawei MateView: un monitor da 28,2 pollici, con risoluzione 4K+ e funzioni smart sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Fonte Esterna

Le migliori NEWS pescate nel web, sulla vita tecnologica (media, smartphone, hi-tech life, computer, hi-tech news…), comodamente raccolte come rss in un unico contenitore. Questo sito utilizza RSS Aggregator by Feedzy come plugin di aggregazione, pertanto le immagini (per non gravare di peso sui siti proprietari) vengono utilizzate in apposito spazio web, ma tali immagini sono catturate in quanto comunque MESSE A DISPOSIZIONE DEI RELATIVI SITI PROPRIETARI ATTRAVERSO IL RELATIVO CODICE RSS. Le fonti dei contenuti sono sempre indicate, quando presenti. L’autore non si assume responsabilità per eventuali inesattezze riportate. Le immagini utilizzate in questo sito sono in parte proprietà dell’autore, in parte tratte da altre fonti. Nei casi in cui non è citata la fonte, si tratta di immagini largamente diffuse su internet, ritenute di pubblico dominio. Su tali immagini il sito non detiene, quindi, alcun diritto d’autore. Se detenete il copyright di qualsiasi immagine o contenuto presente su questo sito o volete segnalare altri problemi riguardanti i diritti d’autore, potete inviare una e-mail per chiederne la rimozione o la modifica.

Lascia un commento

Generated by Feedzy
Available for Amazon Prime