0 00 2 minuti 20 minuti 0

Dopo lo stop agli AD blocker, YouTube sta ora fermando anche le VPN. Nello specifico, stiamo parlando di coloro che utilizzano una VPN per modificare la propria posizione geografica al fine di ottenere un abbonamento YouTube Premium più economico.YouTube ha infatti scoperto che molti utenti, dopo aver visto che il prezzo dell’abbonamento mensile di YouTube Premium varia in modo significativo da Paese a Paese, con alcune nazioni che hanno un accesso al servizio molto più economico rispetto ad altre, hanno deciso di utilizzare le VPN per simulare di trovarsi nei luoghi in cui la sottoscrizione è più economica.Ma la pacchia è finita. YouTube ha confermato al portale TechCrunch di essere ora in grado di rilevare quando un abbonato tenta di registrarsi al servizio di un Paese in cui realmente non risiede. Quando ciò accade, il sistema richiede all’utente in questione di aggiornare i dati di fatturazione.

Un portavoce di YouTube ha affermato:Per fornire i piani e le offerte più accurati disponibili, disponiamo di sistemi per determinare il Paese dei nostri utenti. Nei casi in cui il Paese di registrazione non corrisponda a quello in cui l’utente accede a YouTube, chiediamo ai membri di aggiornare i propri dati di fatturazione al loro attuale paese di residenza.

Molti utenti su Reddit hanno riferito che i loro abbonamenti Premium sono stati cancellati improvvisamente da YouTube e, poiché tutti utilizzavano il trucco della VPN descritto qui sopra, hanno pensato che fosse quello il motivo. YouTube, tuttavia, non ha commentato se l’interruzione degli abbonamenti sia avvenuta a causa dell’utilizzo della pratica sleale.

L’articolo Dopo lo stop agli AD bloker ora YouTube ferma le VPN sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Dicci la tua, scrivi il tuo commento: