• Ven. Set 30th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos e risorse gratuite

Diesel: situazione critica in Europa, si cercano nuovi fornitori ma i prezzi aumentano

Condividi:

Diesel: situazione critica in Europa, si cercano nuovi fornitori ma i prezzi aumentano Tecnoandroid

Le importazioni di diesel dall’Europa sono destinate a salire ai livelli visti l’ultima volta prima della pandemia, anche se i carichi provenienti dalla Russia diminuiscono.

Le spedizioni di combustibili di tipo diesel nel continente dovrebbero salire a 1,45 milioni di barili al giorno questo mese, il più alto da agosto 2019, secondo i calcoli di Bloomberg che utilizzano i dati della società di analisi energetica Vortexa Ltd.

I flussi dalla Russia rappresenteranno il 43% del totale di aprile, scendendo al livello più basso da dicembre, rispetto a una media del 56% per tutto lo scorso anno.

L’Europa sta correndo per diversificare le sue forniture energetiche in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte del presidente Vladimir Putin e molte compagnie dell’industria petrolifera stanno evitando i carichi russi. Le spedizioni da altre regioni ora stanno più che compensando la perdita di forniture di diesel russo.

Questo aumento dei flussi è la risposta degli acquirenti europei che cercano di ridurre l’esposizione o di auto-sanzionare il diesel russo“, ha affermato Jay Maroo, analista di mercato senior di Vortexa. “Le importazioni di diesel di origine non russa in Europa sono quasi raddoppiate di mese in mese ad aprile“.

Una situazione spinosa

Si prevede che le merci dal Medio Oriente raddoppieranno su base mensile, raggiungendo il livello più alto da ottobre 2020. Le importazioni dall’India dovrebbero raggiungere il massimo di sei mesi. Anche le esportazioni di diesel dagli Stati Uniti sono aumentate, spingendo gli arrivi in ​​Europa al massimo degli ultimi nove mesi.

Il crack europeo del diesel, la differenza tra il prezzo del carburante e quello del greggio, è salito a livelli record dopo l’inizio della guerra in Ucraina. Anche un intenso periodo di manutenzione della raffineria ha contribuito alla rigidità del mercato europeo.

“L’Europa è stata la regione in gli aumenti del diesel sono stati più alti“, ha affermato Jonathan Leitch, analista petrolifero di Turner, Mason & Co.

L’Europa rimane ancora fortemente dipendente dalla Russia e le forniture di qualsiasi origine possono ancora essere scambiate nel continente, anche se le sanzioni internazionali aumentano su Mosca.

Diesel: situazione critica in Europa, si cercano nuovi fornitori ma i prezzi aumentano Tecnoandroid

Tecnoandroid Read More

Lascia un commento

Generated by Feedzy