• Gio. Dic 8th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos, svapo e risorse gratuite

Apple iPhone 13 Pro: i 6 dettagli che potresti aver perso – Cellulare Magazine

Condividi:

Apple ha annunciato i nuovi iPhone 13 e 13 Pro a inizio settimana ma sono molti i dettagli che potreste aver perso durante la presentazione, in particolar modo le piccole novità. Ecco un elenco delle novità.

Doppia E-sim

L’iPhone 13 e 13 Pro hanno ancora uno slot per nano SIM ma ora hanno la capacità di gestire due eSIM contemporaneamente. Ciò non significa, però, che sarà possibile avere tre piani in un unico iPhone 13 ma nano SIM più una eSIM, oppure di due eSIM.

Teleobiettivo x3

Il teleobiettivo rimane un’esclusiva dell’iPhone 13 Pro ed Apple ha deciso di aumentare la sua lunghezza focale che ora è equivalente a 77 mm, tre volte la fotocamera principale. In precedenza, il teleobiettivo dell’iPhone 12 Pro offriva uno zoom 2x mentre il 12 Pro Max era un 2,5x.

C’è un compromesso qui: se si vuole inquadrare qualcosa con lo zoom 2x, si dovrà ritagliare l’immagine dalla fotocamera principale, riducendo la qualità dell’immagine. Ma le foto che vanno oltre lo zoom 3x saranno molto più nitide di prima e questo dovrebbe renderlo un obiettivo migliore per ritratti. Apple ha anche aggiunto per la prima volta la modalità notturna al teleobiettivo.

Dimensione photosite

Rispetto alla concorrenza Android, Apple non fa grossi passi in avanti sul fronte hardware. C’è un dettaglio importante, tuttavia: le fotocamere hanno ancora un obiettivo da 12 Megapixel, ma i sensori fotografici da 1,9 µm della fotocamera principale sono degni di nota. 

I produttori di telefoni Android hanno ampiamente favorito sensori grandi e ad alta risoluzione, quindi abbiamo sensori che arrivano fino a 108 megapixel. Xiaomi 11T Pro utilizza un sensore da 108 megapixel con pixel 0,7 micron, il che significa che raccoglie meno luce per photosite, eppure raggruppa i pixel insieme per ottenere un risultato simile. Questa tecnica è chiamata pixel-binning.

Core grafico e Ram

Apple non comunica i dettagli più tecnici dei suoi dispositivi. Tuttavia, Xcode 13, uno strumento utilizzato da programmatori, ha rivelato che iPhone 13 mini e iPhone 13 hanno 4 GB di RAM, rispetto ai 6 GB di iPhone 13 Pro e 13 Pro Max.

Un altro elemento di differenziazione, iPhone 13 e 13 Pro hanno tutti un chip A15 Bionic. Questo chip è un’evoluzione dell’A14 Bionic dello scorso anno. Abbiamo a che fare con una CPU a 6 core, una GPU a 4 core, un chip Neural Engine a 16 core… ma Pro e Pro Max beneficiano di un core grafico aggiuntivo rispetto agli altri due per un totale di cinque.

Frequenza di aggiornamento adattiva a 10Hz

L’iPhone 13 Pro adotta per la prima volta la tecnologia ProMotion, che permette di avere una frequenza di aggiornamento che arriva fino a 120 Hz. Apple va oltre, perché introduce anche una modalità adattiva, l’iPhone può così aumentare le immagini sullo schermo per uno scorrimento più fluido, quando necessario. Quando guardi solo immagini statiche, la frequenza di aggiornamento scende a soli 10Hz. Questa funzione ha il vantaggio di consumare meno.

Per il momento non è stata introdotta alcuna modalità Always-on.

Autonomia maggiore e più spessore

Infine, Apple ha integrato batterie più grandi nei suoi iPhone. Secondo la casa di Cupertino, ci vogliono 1,5 ore in più per il 13 Pro e 2,5 ore per il 13 Pro Max. Il chip Apple A15 è sicuramente più efficiente… ma l’iPhone 13 Pro è anche più spesso e più pesante dell’iPhone 12 Pro. Quindi non c’è nessun segreto, una migliore autonomia passa attraverso una batteria più grande.

Dal momento che Apple non comunica la capacità delle sue batterie, bisognerà attendere un po’ per conoscere con precisione i dettagli del nuovo hardware utilizzato.

L’articolo Apple iPhone 13 Pro: i 6 dettagli che potresti aver perso sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More


Apple iPhone 12 Pro (128GB) – Argento (Elettronica)

Caratteristiche: 
  • Display Super Retina XDR da 6,1″
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
  • A14 Bionic, il chip più veloce mai visto su uno smartphone
  • Sistema di fotocamere Pro da 12MP (ultra‑grandangolo, grandangolo, teleobiettivo) con estensione dello zoom ottico pari a 5x, modalità Notte, Deep Fusion, Smart HDR 3, Apple ProRAW e registrazione video HDR a 4K in Dolby Vision
  • Scanner LiDAR per esperienze AR ottimizzate e ritratti in modalità Notte
  • Fotocamera anteriore TrueDepth da 12MP con modalità Notte e registrazione video HDR a 4K in Dolby Vision
  • Resistenza all’acqua di grado IP68, la migliore del settore
  • Compatibilità con gli accessori MagSafe: si agganciano al volo per una ricarica wireless più veloce
  • iOS, con nuovi widget sulla schermata Home, nuova Libreria app, app clip e tanto altro
Prezzo Di Listino:
Nuova Da: Out of Stock
Usato da: Out of Stock
acquista ora

Danilo Baresi

Appassionato di tecnologia ed internet fin dagli anni 90, inizio a cimentarmi con i siti web dal 1994, creando poi un vero e proprio portale di informazione sulle risorse gratuite della rete. Successivamente vengo inserito in altre esperienze lavorative, ma la passione per il web e la tecnologia, non mi abbandona e creo altri portali e siti che poi per un certo periodo diventano un vero punto di riferimento (netgratis, noichiesa, ircbrescia...). Abbandonate però le gestioni per motivi lavorativi e di famiglia, ho deciso di rimettere in gioco la mia competenza tecnologica creando questo blog per recensire prodotti per una vera tech-lifestyle e riprendere la ricerca e divulgazione delle risorse gratuite che sono sparpagliate nella rete internet.

Lascia un commento

Generated by Feedzy