• Gio. Lug 7th, 2022

Oktested.it

Informazione tecnologica, recensioni, unboxing, mondo iqos e risorse gratuite

Android: Nearby Share si aggiorna per condividere file senza doverli accettare

Condividi:

A volte sono le modifiche più semplici quelle più difficili da apportare. Nearby Share, l’equivalente Android della tecnologia AirDrop di Apple, dovrebbe risolvere presto un problema che in precedenza impediva ai suoi utenti di inviare file tra i loro dispositivi senza doverli approvare ogni volta, utilizzando una nuova funzionalità denominata Self Share.

Una caratteristica già vista

Avevamo già individuato questa nuova funzionalità all’inizio dell’anno quando è stata aggiunta a gerrit di Chromium (strumento collaborativo di revisione del codice). Secondo l’account Twitter di Mishaal Rahman, specialista Android ed ex redattore capo di XDA, Google sta testando questa nuova aggiunta che ora consentirà di saltare la fase di approvazione quando condividi file tra i tuoi dispositivi se sono collegati allo stesso account Google.

Nearby Share’s “self-share” mode will let you quickly share files to other devices signed into the same Google account without needing to approve the share. This hasn’t rolled out yet from what I can see, but it’s present in the latest version of Google Play Services. pic.twitter.com/wdtxoiE2oz

— Mishaal Rahman (@MishaalRahman) April 19, 2022

Questa funzionalità, che utilizza Bluetooth e Wi-Fi per inviare file tra dispositivi, ha sempre richiesto l’approvazione del destinatario per consentire la condivisione dei file ed evitare qualsiasi rischio di potenziali attacchi dannosi.

Questa novità dovrebbe quindi rendere il file sharing molto più semplice e fluido su Android, come lo è oggi su iOS, Apple già proponendo di condividere file tra più dispositivi senza richiedere l’approvazione quando sono collegati allo stesso account iCloud.

In arrivo

Questa funzione è presente nell’ultima versione di Google Play Services, ma non sembra essere stata ancora implementata. Inoltre, al momento non sappiamo quando Google prevede di lanciare questa funzione.

Google non si è fermata qui per la sua alternativa ad AirDrop poiché l’azienda ora consente ai suoi utenti di condividere applicazioni dal Google Play Store con altri utenti per beneficiare di un download più veloce, ma anche per evitare di consumare i propri dati. Tutto quello che bisogna fare è andare su File, quindi sulla scheda “Applicazione” per poter condividere e inviare un file .apk dell’applicazione desiderata.

L’articolo Android: Nearby Share si aggiorna per condividere file senza doverli accettare sembra essere il primo su Cellulare Magazine.

Cellulare Magazine Read More

Lascia un commento